Martedi 17 aprile alle ore 21, presso la sala AVIS a SONCINO, le ACLI, in collaborazione con Alleanza contro la povertà cremonese, invitano all’incontro pubblico “Contrasto alla povertà e politiche per l’inclusione. Le misure in campo: a che punto siamo". Interviene ANTONIO RUSSO, segretario della Presidenza nazionale Acli con delega alle politiche sociali e al welfare.

La povertà assoluta è un grave e allarmante fenomeno che oramai da oltre un decennio in Italia colpisce circa 5 milioni di cittadini. Anche la nostra comunità soncinese vede la presenza di alcune decine di famiglie, anche con la presenza di minori, a grave disagio sociale ed economico. Comune, San Vincenzo e altre realtà pro-sociali soncinesi intervengono per contrastare la povertà. 

Il 17 si parlerà del REI, Reddito di inclusione sociale, una misura di lotta contro la povertà assoluta entrata in vigore dal gennaio 2018 e attualmente in fase di implementazione.   L’incontro è anche l’occasione per mettere  a confronto il REI con la proposta del Reddito di cittadinanza, di valutarne le caratteristiche e le differenze.

L’incontro è rivolto a tutte le associazioni e soggetti amministrativi, politici, sindacali, sociali e ai cittadini di Soncino e del territorio.

L'incontro gode del patrocinio di “Alleanza contro la povertà cremonese”:  Acli, Arci, Auser, Azione Cattolica, Caritas, Cooperativa Altana, Forum Prov. 3° Settore, CGIL, CISL UIL, Legautonomie, Consorzio Solco

Conoscere per superare pregiudizi e paure

Richiedenti asilo e protezione internazionale. Chi sono? L’accoglienza: diffusa, il progetto SPRAR e la rete dei comuni (sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati), i CAS (centri di assistenza straordinaria), rifugiati in famiglia: su questi temi interviene Franco Valenti, lunedì 10 aprile 2017 alle ore 21.00 nella sala Avis di Soncino.

Franco Valenti ha trascorso una vita ad affrontare i problemi dell’immigrazione, e non da studioso. Prima, per vent’anni in Germania, ha creato sportelli per immigrati italiani a Colonia e Stoccarda. Poi, nel 1989 a Brescia, ha messo in piedi e diretto per altri vent’anni uno sportello analogo per stranieri in Italia, su incarico dell’amministrazione pubblica. Ha presieduto la Fondazione Guido Piccini per i diritti dell’uomo, che comprende anche un Osservatorio sulle discriminazioni istituzionali, per la tutela delle minoranze etniche nel nostro Paese.

Vai all'inizio della pagina