Corso "Comunichiamo con il cane"

Presso lo Spazio In&out in via Edallo 4 l'Auser Unipop di Crema viene proposto il corso "Comunichiamo con il cane" con l'associazione Abbaiamo.

Ciclo di 10 incontri da 90 minuti in aula.

Programma del corso: La proposta è relativa a una serie di incontri legati tra di loro da un filo conduttore che è quello della comunicazione tra uomo e cane. Si approfondirà il legame che ci unisce a doppio filo attraverso lo studio del patto comunicativo.

Nel programma verranno presentati argomenti quali:

I segnali calmanti (cut off signals): impariamo assieme a leggere i segnali del corpo del cane per comprendere ciò che vuole dirci! Il cane usa orecchie, bocca, occhi, coda e tutto il corpo per comunicare con noi e con i suoi simili. E noi siamo sicuri di sapere usare il nostro corpo per comunicare con il nostro migliore amico?

La gestione delle risorse: Una volta apprese le basi comunicative, dobbiamo sapere come trasmettere al cane informazioni importantissime circa il suo ruolo all’interno del gruppo sociale cui appartiene, e circa il nostro ruolo per ciò che riguarda la gestione delle risorse come il cibo, lo spazio, i giochi.

Comunicazione verbale e non verbale, la prossemica: Voi parlate il canese? Il vostro cane parla l’italiano? In entrambi i casi la risposta è “magari!!”. In mancanza di questo dobbiamo stabilire un patto comunicativo e non per forza deve sottostare al vincolo della comunicazione verbale così come accade negli umani. Siete sicuri di sapere utilizzare un linguaggio paraverbale? E sapere distinguere tra una distanza intima, personale o pubblica?

L’accreditamento e le sei regole d’oro per essere punto di riferimento per il cane: Se è vero che siamo il punto di riferimento (altolà al termine capobranco!) per i nostri cani, dobbiamo anche saper mantenere questo ruolo e non basterà dispensare del cibo ciclicamente! Servono delle regole base e qui ve le presentiamo!

L’utilizzo dei sensi: per noi umani cosa viene per primo? La vista? L’udito? Per il cane è assolutamente l’olfatto, e tutto gira intorno al tartufo! Chi dice che sono dei nasoni con le zampe dice il vero!

>La gestione del guinzaglio: In passeggiata è più un dialogo tra marziani e venusiani? Il cane tira, ma perché lo fa? Comunicare è alla base anche di questa incomprensione.

La presentazione delle razze: Qual è la razza più adatta a me? O meglio detto… su quale cane mi ritaglio meglio? Perché dei loro bisogni parliamo e non del nostro “ego”. Illustreremo tutti i gruppi in cui vengono inserite le razze riconosciute ed illustreremo pregi (tanti) e difetti (pochi). Parleremo anche di quanto la selezione dell’uomo sia stata deleteria in passato.

Lupi travestiti da cani: come l’etologia ci spiega come il cane sia un’evoluzione ritagliata sui nostri bisogni. Inoltre faremo una panoramica sui comportamenti che il cane ha mantenuto dal suo lontano (per niente…) cugino, il lupo!

Nozioni di psicologia canina: La ricalibratura emozionale del cane, il cane che deve essere libero di fare il cane.

L’apprendimento: il nostro cane è incline ad imparare, ma come lo fa? Ci imita? Impara dai suoi errori? Utilizza l’intuito, o è una mera scatola che reagisce sempre allo stesso modo di fronte a uno stimolo?

 

 

Vai all'inizio della pagina